Home > Servizi consolari
Informazioni integrative sulla richiesta di codice sanitario da parte di passeggeri già vaccinati (aggiornato il 8 settembre)
驻意大利使馆
2021/09/08

Con l'avanzare della campagna vaccinale anti Covid-19 in Italia, un numero sempre crescente di popolazione ha già effettuato la vaccinazione. Ad integrazione di quanto già pubblicato, l'Ambasciata e i Consolati cinesi in Italia chiariscono i seguenti punti relativi alla richiesta del codice sanitario (QR code) da parte dei passeggeri che prima di recarsi in Cina hanno già effettuato la vaccinazione:

 

1. In linea di principio, si è considerati vaccinati solo dopo aver completato l'intero ciclo di vaccinazione (se sono previste due dosi, dunque dopo la seconda dose). Se non è stato completato l'intero ciclo di vaccinazione oppure se si eseguono due dosi nello stesso giorno di un vaccino inattivato, è dunque necessario preparare la richiesta come non vaccinati. Una volta completato l'intero ciclo di vaccinazione, è necessario attendere almeno 14 giorni prima di richiedere il codice sanitario. L'Ambasciata e i Consolati cinesi non rilasceranno il codice sanitario ai richiedenti che hanno completato il ciclo di vaccinazione da meno di 14 giorni.

 

2. Richiesta di codice sanitario da parte dei passeggeri vaccinati con vaccini inattivati (come Sinopharm o Sinovac etc.):

È necessario caricare i certificati vaccinali (con ciclo di vaccinazione completato), i risultati di "doppio test"(i test del tampone molecolare e del seriologico), e la "Dichiarazione relativa alla vaccinazione".

 

3. Richiesta di codice sanitario da parte dei vaccinati con vaccini non-inattivati (come Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Johnson&Johnson etc.):

 

1. In caso di negatività al test del tampone molecolare e di negatività al test anticorpo Igm, si prega di caricare i relativi risultati di doppio test e i certificati vaccinali; è necessario caricare inoltre la "Dichiarazione relativa alla vaccinazione".

 

2. In caso di negatività al test del tampone molecolare e di positività al test dell'Igm, è necessario effettuare 48 ore prima dell'imbarco, un ulteriore test degli anticorpi Igm anti-nucleocapside(il test degli anticorpi Igm anti Proteina N ).

--Se il test degli anticorpi Igm anti-nucleocapside risulta negativo, si prega di caricare i referti del "doppio test", il referto degli anticorpi Igm anti-nucleocapside, i certificati vaccinali e la "Dichiarazione relativa alla vaccinazione ".

--Se il test degli anticorpi Igm anti-nucleocapside risulta positivo, non è possibile ottenere il codice sanitario. È necessario aspettare che gli anticorpi diventino negativi per poter effettuare nuovamente la richiesta, caricando i documenti richiesti ai passeggeri che sono stati già contagiati.

 

3. Il "doppio test" e il test degli anticorpi Igm anti-nucleocapside non devono necessariamente essere effettuati presso una stessa istituzione. In base a quanto abbiamo appreso, al momento solo presso un numero ristretto di istituzioni è possibile effettuare il test degli anticorpi Igm anti-nucleocapside (si prega di consultare l'allegato). I passeggeri in base alle proprie esigenze, possono effettuare il test  presso uno dei centri indicati nell'allegato o presso altre istituzioni qualificati.

Suggest To A Friend:   
Print